Baldari - sito dedicato agli armamenti italiani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bombe a mano italiane WW1 > difensive

Era in dotazione già nel 1915, però fu rapidamente messa a consumazione a causa della sua scarsa efficacia e della inaffidabilità del sistema di accensione.
Infatti a parte la sensibilità alla umidità la miccia era troppo lunga e di conseguenza il lungo tempo di combustione (10/13 secondi) poteva permettere al nemico di rilanciarla indietro.

Caratteristica al scritta Baldari ricavata di fusione sul corpo

Materiale

Dimensioni

Peso

Carica

Corpo e tappo in ghisa
Manico in legno

diametro bomba circa 58 mm
lunghezza totale compreso manico 340 mm

circa 750 grammi scarica

80/100 grammi polvere nera compressa in un candelotto di cartone

Abbastanza rara (anche se decisamente sopravalutata nelle sue quotazioni rispetto ad altre granate ben più rare)

Torna ai contenuti | Torna al menu