Quadro generale - sito dedicato agli armamenti italiani

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mine WW2 > Terrestri

Queste le principali mine in uso al nostro esercito durante la seconda guerra mondiale:


MINE ANTIUOMO
- a strappo "tipo V1"
                           - a strappo "tipo B 4"
                           - a pressione " tipo R"
                           - a strappo o a pressione "tipo S" (germanica)

Questa è una V1 di produzione definitiva con paletto di legno frammentazione in ferro avvolto sul corpo e capsula detonante su di un traversino esterno che funge anche da sicura.

Questa è una mina di derivazione V1 di  produzione POST-BELLICA con il corpo in ghisa preframmentato e con la capsula detonante nel meccanismo di scatto.

I fori sul coperchietto fanno pensare ad un modello da addestramento con carica fumogena.

quì si vede il rotolino di filo di ferro per la costruzione del meccanismo ad inciampo.
L' esplosione avveniva in seguito allo sfilamento della coppiglia.

Mina antiuomo tedesca modello 35

mina antiuomo tipo S tedesca

MINE ANTICARRO a pressione
-tipo B.2
-tipo V.3
-tipo C.S.
.tipo V.5

Mina C.S.

Manuale USA riportante le mine e le trappole italiane in uso durante la seconda guerra mondiale

Chiaramente erano in uso anche gli armamenti tedeschi e riporto anche l' estratto relativo ad essi

Durante la prima guerra mondiale si svilupparono delle azioni di guerra note come guerra di mine, molti sono gli episodi narrati dalla bibliografia.
La tecnica di scavo e di combattimento sia difensivo che offensivo fu sviluppata anche in seguito.
Qui l' immagine di un manuale del 1934 dove si tratta delle tecnica del combattimento con le mine.

Torna ai contenuti | Torna al menu