Ballerina - sito dedicato agli armamenti italiani

Vai ai contenuti
Bombe a mano italiane WW1 > difensive

Acquistata dalla francia nel 1915 ed in seguito prodotta anche in Italia.
Detta ballerina dalla forma del governale in stoffa che ricopriva il manico in legno.
Il governale era necessario in quanto la bomba per esplodere necessitava di un lancio a parabola con il conseguente impatto di testa.


Si conoscono almeno 7 varianti nella forma della testa e della sua costruzione.

Le prime importate erano di forma tronco conica riempite di pallette metalliche cementate con colofonia

In seguito le  pallette metalliche sono state sostituite da una corona di

ghisa a frammentazione prestabilita.




In Italia la variante più diffusa è quella a testa piatta






La spoletta è a percussione all' impatto
Si compone di una elichetta terminante con un percussore che all' impatto innesca la capsula di accensione del detonatore al fulminato di mercurio.
La sicura è costituita da una coppiglia inserita sull' alberino del percussore, da rimuovere all' atto del lancio, durante il volo l' elichetta si avvita portando il percussore a contatto con la capsula ed all' impatto innesca la detonazione.

Variante testa tonda di fabbricazione francese

Variante testa tonda incassata

Foglietto di istruzione, una copia di questo foglietto era inserita in ogni cassa di bombe.
cliccando sull' immagine si apre pdf

esisteva anche una variante da fucile
(su immagine link alla pagina)

sopra  7 varianti costruttive

MATERIALE

DIMENSIONI

PESO

ACCENSIONE

CARICA

lamiera ferro per il corpo
ottone per il percussore
ghisa per la frammentazione
legno per il manico
stoffa per il governale

lunghezza totale compreso il manico circa 350 mm

diametro della testa 60 mm per circa 65 mm di altezza a secondo della forma della calotta

all' impatto con percussione di una capsula di fulminato

circa 80 gr ECHO

Torna ai contenuti