Torpedine venturi - sito dedicato agli armamenti italiani

Vai ai contenuti
Bombe a mano italiane WW1 > difensive

Utilizzate nel 1915, non sono molte le informazioni su questa bomba detta anche torpedine.

Di fatto è una via di mezzo trà una bomba a mano ed uno spezzone.

Sicuramente potentissima viste le dimensioni, la quantità di esplosivo e il fatto che il corpo in ghisa doveva produrre un gran numero di schegge.
Anche il peso doveva essere rilevante circa 1200/1500 grammi.




A seconda del caricamento e della miccia, poteva essere usata come torpedine mina o come bomba a mano.

Il caricamento era  realizzato con cartucce da 100 grammi di gelatina esplosiva (C).
Una era cartuccia era ridotta per fare spazio alla cartuccia da 30 grammi di fulmicotone (I) con capsula detonante.

L' accensione avveniva tramite una miccia che fuoriusciva dal fondo forato e che accendeva la capsula detonante di fulminato di mercurio inserita nel fulmicotone.

Di dimensioni notevoli era lunga circa 225 mm per un diametro di circa 70 mm.


MATERIALE

DIMENSIONI

PESO

INNESCO

CARICA

Tappo e corpo in ghisa di fusione + lavorazioni meccaniche

225 mm di altezza
70/75 mm diametro del corpo

carica circa 1700 grammi

miccia con capsula detonante di fulminato di mercurio

circa 570 grammi gelatina esplosiva (nitroglicerina stabilizzata) +
30 grammi di fulmicotone secco con detonatore

Torna ai contenuti | Torna al menu